Barack Obama è ufficialmente pensionato

Si è sempre distinto per uno stile comunicativo impeccabile, il giusto mix tra livello verbale, paraverbale e non verbale.

0
350

L’ultimo incontro pubblico. Si è tenuto meno di dieci giorni fa l’ultima uscita pubblica di Obama. Commozione, entusiasmo, standing ovation da parte di un popolo che lo ha amato e continuerà ad amarlo. E’ stato quasi un padre per molti americani, che hanno condiviso il suo modo di fare, le sue iniziative, il suo amore familiare. Esordì con lo slogan “Yes, We Can!“, che lo portò alla presidenza nel 2008 e ha lasciato le scene, con lo slogan “Yes, We Did”, non in segno di addio, ma di arrivederci alla Casa Bianca. Più volte nel corso della sua presidenza, ha ribadito come fosse un onore servire il suo paese. Si è sempre distinto per uno stile comunicativo impeccabile, il giusto mix tra livello verbale, paraverbale e non verbale. Durante i suoi incontri pubblici, ha commosso, fatto piangere di gioia, reso partecipe il suo pubblico. Non si è mai svestito di umiltà, anzi ha sempre fatto sentire il suo calore, nonostante si trovasse dinanzi centinaia e centinaia di sostenitori, giunti da ogni parte dell’America per ascoltarlo.

Ufficialmente in pensione. Barack Obama è ufficialmente un pensionato dello Stato americano. Secondo la Cnn l’ex presidente, 55 anni, percepirà una pensione federale da oltre 200mila dollari all’anno, la metà del suo stipendio da commander in chief. L’ex leader della Casa Bianca, inoltre, avrà per legge uno staff e l’ufficio pagato, come anche le spese di viaggio e postali, oltre che un’assistenza sanitaria e la protezione a vita del Secret Service, l’agenzia federale che si occupa della famiglia presidenziale.

La pensione. Un ex presidente riceve una pensione pari allo stipendio di un membro del Gabinetto, che nel 2015 è stato di 203.700 dollari all’anno, a partire dall’Inauguration Day del suo successore. Ma le spese extra-pensione possono variare: nel 2015, infatti, perJimmy Carter sono state 200mila dollari mentre per George W. Bush 800mila dollari. Le pensioni e i vari benefit per gli ex inquilini della Casa Biancarisalgono al 1958 (Former Presidents Act), durante la presidenza diDwight Eisenhower, e furono istituite dopo che Harry Trumanandò incontro a “guai finanziari” dopo la presidenza. La legge ha l’obiettivo di “mantenere la dignità” dell’incarico e di prevenire che un ex presidente si metta in affari che possano “umiliare” la carica.

 

Commenta l

SHARE
Trentatreenne salernitana, con così tanti sogni nel cassetto che è stato necessario costruire una cabina armadio per contenerli tutti! Si occupa di comunicazione, informazione e formazione. Ha fondato la web agency Ok Comunicare ed è appassionata di letteratura, cinema, fotografia, decoupage. E' giornalista pubblicista e in costante aggiornamento circa le dinamiche evolutive legate ai social network sites.
Loading...

COMMENTA