Bimbi violentati in una scuola elementare: maestre colte in flagrante

Colte in flagrante due maestre che maltrattavano gli alunni di 8 anni.

0
210
bimbi violentati
Bimbi violentati in una scuola elementare.

Alza un’ondata di segno quello che è successo a Piacenza, in una scuola elementare. Due maestre sono state colte in flagrante mentre maltrattavano alcuni bambini di terza. Episodi violenti e umilianti, che alcune telecamere, nascoste in aula, hanno ripreso. Bimbi violentati di 8 anni, come un’insegnante di sostegno aveva segnalato. Innocenti creature tra i quali anche un alunno autistico. Le due maestre sono agli arresti domiciliari. A stabilire il fermo agenti della polizia municipale. Gli inquirenti indagano per stabilire se tali disdicevoli comportamenti andassero avanti da tempo.

Bimbi violentati: schiaffi e strattonamenti

Le due donne della scuola elementare Vittorino Da Feltre di Piacenza sono state arrestate in flagranza di reato per bimbi violentati. Vittima una classe terza elementare, composta in totale da circa 20 bambini. L’operazione è stata condotta dagli agenti della sezione di polizia giudiziaria della Polizia municipale. Coordinati dal sostituto procuratore Antonio Colonna, hanno installato telecamere nascoste che trasmettevano in diretta, dopo la denuncia di una terza insegnante alla preside dell’istituto. Le due maestre, una piacentina di 45 anni e una calabrese di 58 anni, si trovano agli arresti domiciliari, dopo la convalida dell’arresto da parte del gip Stefania Di Rienzo.

Bimbi violentati: maltrattamenti in una scuola elementare

Indagini partite grazie alla determinazione di un’insegnante di sostegno, che aveva in carico un bambino autistico della classe. Alla direttrice raccontava dei bimbi violentati. E la donna, a sua volta, si era rivolta alla pulizia municipale. Cha ha dato il via a tutti gli accertamenti del caso, affidandosi al contributo apportato dalla polizia giudiziaria. Squadra che – come ha sottolineato il magistrato Antonio Colonna – “ha operato in modo eccelso ed efficiente raccogliendo in pochi giorni tutti gli elementi necessari per costruire un quadro accusatorio importante”.

Bimbi violentati: umiliati col ciuccio

Iniziate nello scorso mese di settembre, le indagini sui bimbi violentati hanno avuto una celere conclusione. Si sono rese sufficienti poche settimane per evidenziare “la condotta violenta – fanno sapere dalla procura – continuata e quotidiana delle due educatrici”. Le intercettazioni ambientali audio e video hanno confermato definitivamente la versione dell’insegnante di sostegno: “reazioni esagerate non proporzionate agli “sbagli” dei piccoli che sarebbero stati derisi e umiliati anche con l’uso di un ciuccio infilato in bocca a forza come punizione davanti a tutti i compagni che ridevano mentre questi piangevano, ma si parla anche di schiaffi e strattonamenti”, fanno sapere dalla Procura.

Commenta l

SHARE
Loading...