Delitto di Garlasco: è iniziata l’udienza in cassazione

0
120

original

Il sostituto PG Oscar Cedrangolo, richiede un annullamento con rinvio, per la pena di Alberto Stasi, che la corte di appello di Milano, ha condannato a 16 anni per il delitto di Garlasco, avvenuto il 13 agosto 2007. Il rinvio, ha detto Cedrangolo, servirà per nuovi accertamenti, prove e valutazioni.

Il PG ha sottolineato la debolezza dell’impianto accusatorio, che ha condannato Alberto stasi a 16 anni di carcere per l’omicidio della fidanzata Chiara Poggi. Ha, infatti, demolito punto per punto tutti gli indizi che hanno portato la corte d’appello di Milano lo scorso anno, dopo il rinvio della Cassazione, ad emettere la condanna, dichiarando: “”In questa sede non si giudicano gli imputati ma le sentenze. Io non sono in grado di stabilire se Alberto Stasi è colpevole o innocente. E nemmeno voi, ma insieme possiamo stabilire se la sentenza è fatta bene o fatta male. A me pare che la sentenza sia da annullare”

A sostegno della sua richiesta, il PG, ha inoltre dichiarato che “questa è una condanna con pochi indizi e senza movente. Infatti il movente non è stato individuato, ma se ne costruisce uno legato alla vicenda delle immagini pornografiche. Con il timore che Chiara potesse distruggere “l’immagine di ragazzo perbene e studente modello di Alberto” ma “la logica ci viene in soccorso e impone di escludere l’insostenibile ipotesi secondo la quale per evitare che la sua fidanzata rendesse nota la passione per la pornografia decidesse di ucciderla costituendosi come alibi proprio quel pc pieno di immagini pornografiche consegnato la mattina dopo ai carabinieri”. Il PG parla anche della questione delle impronte delle scarpe, notando che” l’interno della casa è stato calpestato da 24 persone, per questo motivo gli accertamenti fatti sono inaffidabili”.

La sentenza della quinta sezione penale della Corte di Cassazione, sul processo di Garlasco è attesa per oggi. I giudici si riuniranno in camera di consiglio per stabilire se disporre di un nuovo processo, condannare o assolvere Alberto Stasi.

Commenta l

SHARE
federico
Federico è un giornalista pubblicizza esperto di web e di temi di attualità

COMMENTA