Incredibile dichiarazione del governo tedesco: gli attacchi subiti a capodanno dalle donne erano organizzati

0
202

Incredibile dichiarazione del governo tedesco: gli attacchi subiti a capodanno dalle donne erano organizzati. Il ministro della Giustizia tedesco Heiko Maas del governo di Angela Merkel annuncia alla che gli attacchi avvenuti a Colonia, ai danni delle donne, la notte di Capodanno sarebbero stati organizzati. Quando si incontra una orda del genere per commettere dei reati, deve esserci una certa forma di organizzazione dietro. Nessuno può venirmi a raccontare che non sia stato preparato o concordato”. Dichiara il ministro.

La polizia sta continuando le indagini e sta setacciando decine di messaggi tra email, sms e post diffusi in arabo e tedesco, ma anche in inglese, che sono circolati nelle ore immediatamente precedenti il Capodanno. Si indaga, inoltre, con grandissima attenzione, anche al possibile collegamento fra gli episodi accaduti nelle diverse città tedesche, ipotizzando una sorte di “regia unica”. Colonia, infatti, non è stata l’unica città in cui quella notte sono avvenute delle violenze. A Bielefeld in Westfalia, 500 uomini avrebbero forzato l’ingresso in una discoteca, l’Elephant Club, e avrebbero molestato molte donne. La polizia ha confermato che sono arrivate le prime denunce di donne. La maggior parte dei sospetti, spiegano gli investigatori, sono migranti non arrivati di recente ma da anni, come dimostrano le conoscenze delle vie dove sono avvenute le molestie.

Le denunce presentate alla polizia di Colonia, nel frattempo sono salite a 516, il 40% delle quali a sfondo sessuale, e la maggior parte degli aggressori proveniva da Paesi del Nord Africa. Ad Amburgo (dove si sono verificati fatti analoghi) sono 133. Altre città coinvolte in maniera minore sarebbero Duesseldorf, Francoforte e Berlino.

Sabato Angela Merkel aveva di nuovo preso posizione in merito ai fatti di Capodanno con parole ferme, pronunciate proprio alla vigilia dei cortei, previsti a Colonia, per fare chiarezza: «Sono azioni criminali disgustose», aveva detto e annunciato che andranno «cambiate le leggi, che siano più dure, e che poi siano effettivamente applicate». La Cancelliera aveva assicurato che saranno espulsi dal Paese tutti i profughi condannati, anche quelli la cui condanna sia stata sospesa con la condizionale. Le aggressioni sessuali di massa a Colonia verranno discusse al parlamento tedesco, che torna a riunirsi lunedì dopo la pausa delle feste. Non è ancora chiaro se Angela Merkel, prenderà la parola a nome del governo.

Commenta l

SHARE
Giusy Pirosa
Sicula Doc anche se nata a Berlino, blogger affermata, estremamente curiosa, appassionata sin da ragazzina di scrittura e tecnologia, praticamente il mio pane quotidiano. Equilibrio sopra ogni cosa, senza pregiudizi, in grado di portare a termine importanti affari. Riesco a mantenere sempre l'autocontrollo grazie alla mia diplomazia e charme.

COMMENTA