Juventus, vietato distrarsi col Palermo. Questa sera chance per Pjaca

Serie A: stasera scontro all'ultimo goal

0
293

La competizione. Vincere contro il Palermo per mantenere le distanze in classifica dalle inseguitrici e solo dopo iniziare a concentrarsi sulla missione Champions League. Ritorna la Serie A, questa sera l’anticipo allo Juventus Stadium tra i rosanero e la formazione di Massimo Allegri, che anche in vista della sfida al Porto, gara d’andata degli ottavi di finale, effettuerà un turnover in versione light. Dopo la bruciante sconfitta contro la Fiorentina, Buffon e compagni hanno ripreso a viaggiare ad alta velocità, mettendo in fila ben sei vittorie consecutive, compresa la sfida di Coppa Italia contro il Milan, subendo una sola rete al passivo, sempre contro i rossoneri nella sfida che è valsa la doppia semifinale contro il Napoli. Insomma un calo di tensione, che come spesso accaduto, serve solo da preludio a una striscia di successi determinanti per chiudere al top la stagione.

Gli schemi di gioco. Contro i siciliani allenati da Diego Lopez, però, Allegri potrebbe abbandonare momentaneamente il 4-2-3-1 ammirato nelle ultime settimane, concedendo una serata di riposo a Mandzukic in avanti, passando al 4-3-1-2, con Dyballa alle spalle dell’insostituibile Higuain e di Pjaca, che si gioca una grande chance. In mediana a riposo anche Pjanic, così come Cuadrado, saranno Sturaro e Marchisio a sorreggere Khedira, mentre in difesa il tecnico bianconero dovrà rinunciare agli infortunati Barzagli e Chiellini, rispolverando il marocchino Benatia, tornato di recente dall’esperienza in Coppa d’Africa, al fianco di Bonucci. Turnover anche sulle corsie laterali, dove Dani Alves e Asamoah faranno riposare rispettivamente Lichtsteiner e Alex Sandro, mentre in porta ci sarà capitan Gigi Buffon, fresco di elogi da un’altra leggenda con i guanti, ovvero il portiere del Porto Iker Casillas, ex Real Madrid e campione del mondo con la Spagna nel 2010.

L’impresa. Il Palermo tenterà l’impresa di rubare punti di platino per riaccendere le vane speranze di salvezza, con un 4-3-3 iper difensivo. Davanti a Posavec, spazio a Goldaniga, Gonzalez e Andlekovic, sulle corsie esterne agiranno Rispoli e Alesaami, mente la linea mediana sarà formata da Gazzi, Bruno Henrique e Jajalo, in avanti invece il duo Nestorovski-Trajkovski. Per pensare alla Champions c’è ancora tempo, stasera è vietato distrarsi.

Commenta l

SHARE
Trentatreenne salernitana, con così tanti sogni nel cassetto che è stato necessario costruire una cabina armadio per contenerli tutti! Si occupa di comunicazione, informazione e formazione. Ha fondato la web agency Ok Comunicare ed è appassionata di letteratura, cinema, fotografia, decoupage. E' giornalista pubblicista e in costante aggiornamento circa le dinamiche evolutive legate ai social network sites.
Loading...