In Liguria c’è lo sciopero dei treni regionali

Disagi anche in Toscana

0
49

In Liguria sciopero dei treni regionali nella giornata di oggi. I Sindacati sono preoccupati per il futuro delle officine e dei problemi di manutenzione e di sicurezza a bordo dei treni.

I disagi: i Sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Orsa e Fast del personale Trenitalia della Liguria hanno proclamato uno sciopero per i treni regionali che va dalle 9.00 alle 17,00 di oggi. I Sindacati denunciano la poca sicurezza nei treni e inoltre non sono contenti della scelta delle Ferrovie di chiudere o decentrare in altr regioni le attività produttive come l’officina batteria di Savona, l’officina merci di Rivarolo e altre realtà presenti in Liguria.

Il venerdì nero: denominato così dai passeggeri, Trenitalia ha informato presso il sito della compagnia con un comunicato ufficiale che sarà impegnata a offrire un adeguato livello di servizio sulle linee a maggiore traffico, ma saranno possibili cancellazioni o variazioni per le tratte regionali. Le modifiche, secondo quanto riporta Trenitalia, potranno verificarsi anche prima dell’inizio della protesta sindacale e dopo la sua conclusione.

I treni garantiti: i servizi minimi garantiti delle tratte regionali sono quelle di maggiore frequentazione che vanno dalle ore 06.00 alle ore 09.00 e dalle ore 18.00 alle ore 21.00. I servizi minimi garantiti per legge, nei soli giorni feriali, sono individuati per linea, numero di treno e orario effettivo di partenza. Tutte le indicazioni saranno leggibili sul sito della Trenord (www.trenord.it).

Anche in Toscana: non solo la Liguria. Il venerdì nero dei Sindacati potrebbe coinvolgere anche la Toscana. A Pisa, infatti, le tratte che portano dalla città della Torre a Livorno potrebbero variare come quelle che portano a La Spezia e Pontremolese. In Toscana l’orario dello sciopero potrebbe essere lo stesso ovvero dalle ore 09.00 alle ore 17.00. Anche qui Trenitalia ha emesso un comunicato sul proprio sito che comunque è pronta ad offrire con in Liguria un buon livello di servizio per le tratte coinvolte.

I lavoratori: sul piede di guerra i pendolari che usufruiscono delle tratte. Sia in Liguria, e in Toscana ma qui il condizionale è d’obbligo in molti sui social postano foto delle linee senza treni e senza indicazioni. Molti i disagi per tanti lavoratori che hanno dovuto raggiungere i posti di lavoro in taxi.

Commenta l

SHARE