Nadia Toffa: il retroscena di Selvaggia Lucarelli

Secondo Selvaggia Lucarelli centrano gli haters.

0
380
Nadia Toffa
Retroscena su Nadia Toffa.

Il peggio sembra passato per Nadia Toffa. Ma cosa ha portato al malore? Selvaggia Lucarelli azzarda una teoria, analizzando le reazioni del web nei confronti della Iena. “Nadia, prima che si sentisse male, era da giorni nel mirino degli hater per il servizio sul Gran Sasso. Attenzione: parlo di hater, non di chi criticava legittimamente il servizio. (me compresa)”, scrive la giornalista su Facebook.

Nadia Toffa: la teoria di Selvaggia Lucarelli

“Proprio un paio di giorni prima dell’accaduto, guardavo su Twitter e fb quello che le scrivevano e facevo l’ennesima, mesta riflessione su quanto livore si riversi sul web, su quanto qualsiasi inciampo altrui dia modo ai frustrati di sparare un ‘mi fai vomitare’ o ‘cogliona’ che avevano in canna per il vicino di casa che parcheggia male o per uno stipendio basso”. “In realtà”, prosegue Selvaggia Lucarelli, “per me che seguo da tempo anche i gruppi d’odio sul web, non è neppure una sorpresa perché Nadia Toffa, con la Boldrini, me e poche altre, è uno dei bersagli preferiti. Poi è successo quello che è successo e oggi, sotto al messaggio in cui Nadia dice che sta meglio, c’è 1 milione di persone che la inondano di affetto”.

Nadia Toffa: ecco la causa secondo Selvaggia Lucarelli

Allora Selvaggia Lucarelli si pone un quesito: “Nadia Toffa è una povera cogliona o una ragazza stimata e amatissima?”. E risponde così: “Gli hater non sono la maggioranza, sono solo e sempre i più rumorosi”. I fan invece sono più silenziosi, ma probabilmente la maggioranza. “La morale quindi qual è? È che anche l’affetto dovrebbe imparare a far rumore. Gli hater vanno bloccati, isolati, lasciati a margini. Vanno denunciati quando è il caso. Sputtanati, quando è il caso”. Durante la giornata di domenica Nadia Toffa si è sottoposta ad alcuni esami nell’ospedale fondato da Don Verzè. Su cosa l’abbia colpita al momento accampano solo ipotesi. Per alcuni ictus, per altri è stata in coma. L’unica certezza il bollettino diramato sabato: prognosi riservata per patologia cerebrale in fase di definizione. L’inviata de Le Iene è stata ricoverata all’ospedale di Cattinara di Trieste nella Terapia Intensiva dell’Arta (Anestesia rianimazione terapia antalgica). Appena le condizioni meteo lo hanno consentito (soffiava una forte Bora), è stata trasportata in elisoccorso a Milano.

Nadia Toffa: per Selvaggia Lucarelli è colpa del web

Tra i primi messaggi di sostegno indirizzati a Nadia Toffa quello di Debora Serracchiani, presidente del Friuli Venezia Giulia con la quale la Iena ha avuto in passato anche qualche schermaglia verbale. “Le auguro di guarire e di tornare presto a fare i suoi servizi con le Iene – ha scritto Serracchiani dalla Cina dove si trova in visita – Nadia Toffa è una ragazza tosta, e alla politica non fa male essere messa sotto pressione anche con modi scomodi”. Auguri anche da parte di Giorgia Meloni, leader di Fdi (“L’ho conosciuta, io e lei abbiamo anche collaborato perchè condividiamo la lotta al gioco d’azzardo patologico, le mandiamo un in bocca al lupo, l’Italia ha bisogno di te”) e del governatore pugliese, Michele Emiliano (“Ti sei presa cura di noi senza mai chiedere nulla in cambio. Taranto e la Puglia ti aspettano presto”).

Commenta l

Loading...