Roma, il ginocchio di Florenzi ancora ko. Nuova operazione e stagione finita

Nuovo crac al ginocchio per il centrocampista

0
97

L’accaduto. Nuova rottura del crociato e nuova operazione in vista. Stagione senza pace per Alessandro Florenzi, talentuoso terzino e centrocampista della Roma, che da pochi giorni dopo l’intervento e la lunga riabilitazione si era riaggregato ai suoi compagni di squadra, alternando allenamenti individuali a sedute con il resto del gruppo e con la formazione Primavera nel tentativo di recuperare quanto prima il ritmo partita. Invece le brutte sensazioni di ieri si sono trasformate in una terribile verità, il ginocchio del tuttofare romano e romanista doc ha fatto ancora una volta crac. Un brutto colpo per il calciatore giallorosso, idolo della tifoseria e terzo simbolo della romanità in squadra dopo Francesco Totti e Daniele De Rossi.

L’apparente ripresa. La nuova visita specialistica affidata alle sapienti mani del professor Mariani non ha purtroppo scongiurato l’esito di una nuova rottura del legamento crociato operato nelle scorse settimane, confermando il timore di un nuovo intervento, con relativo lungo stop e stagione finita con netto anticipo. Un gran peccato per uno dei calciatori più interessanti di tutto il panorama nazionale, e vero punto di forza della squadra allenata da Luciano Spalletti. Proprio il tecnico giallorosso sperava, dopo aver riabbracciato Florenzi nelle ultime settimane unitosi al gruppo, di poterlo lanciare nella mischia e poter contare su un ulteriore rinforzo in vista della stagione della Roma, impegnata (con successo e tanta voglia di vincere), su tre fronti, campionato, Europa League (ieri la roboante vittoria al Madrgial contro il Villareal e ipoteca sul passaggio del turno), e Coppa Italia (è in programma una sentitissima doppia semifinale contro la Lazio).

Il timore. La paura di tifosi è società, però, è stata confermata pochi minuti fa dal medico sociale della Roma, Riccardo Del Vescovo. “In mattinata Alessandro Florenzi è stato sottoposto ad ulteriori e necessari accertamenti strumentali che hanno confermato il primo sospetto, cioè quello della rottura del neo legamento del crociato anteriore. La valutazione clinica del prof. Mariani a supporto e conferma del dato strumentale, pertanto già in mattinata si eseguirà un intervento di chirurgia artroscopica, diagnostico, quindi dapprima volto a confermare il dato clinico strumentale, quindi successivamente interventistico, per cui si passerà alla sostituzione del legamento rotto”. 

Commenta l

SHARE
Trentatreenne salernitana, con così tanti sogni nel cassetto che è stato necessario costruire una cabina armadio per contenerli tutti! Si occupa di comunicazione, informazione e formazione. Ha fondato la web agency Ok Comunicare ed è appassionata di letteratura, cinema, fotografia, decoupage. E' giornalista pubblicista e in costante aggiornamento circa le dinamiche evolutive legate ai social network sites.