Tumore bambini: il commovente grazie di una mamma agli infermieri

Il tumore dei bambini è una triste realtà. Commuove la lettera di una madre indirizzata agli infermieri del reparto pediatrico.

0
148
Tumore bambini
Tumore bambini, la commovente lettera di una mamma

Tumore bambini: certi mali possono distruggere una famiglia. Dura sopportare, ma bisogna anche dare coraggio ai piccoli e non mostrargli fragilità. La famiglia Skiles può far capire a casi simili quanto sia importante perseverare e riporre fiducia nelle cure ospedaliere. Sophie, la figlia di due anni, ha un tumore esteso. Lunghi soggiorni in ospedale la costringono a diversi interventi chirurgici. Un giorno mamma Shelby non ha chiuso occhio durante la notte. Sentiva profondo malessere. La mattina seguente si è seduta sulla poltrona ed ha notato una delle infermiere soccorrere Sophie. Quell’episodio le è stato di ispirazione nello scrivere una lettera.

Tumore bambini: il ringraziamento di una mamma al personale infermieristico

“Cari infermieri pediatrici, (e tutti gli altri infermieri!) Vi ho visto. Sto sempre seduta su questa poltrona, e vi osservo – scrive Shelby su Facebook, rivolgendosi al personale del reparto tumore bambini -. A volte cercate di passare inosservati. Vi ho visto abbassare la testa preoccupati quando mia figlia piange. Cercate di ridurre la sua paura e il suo dolore in ogni modo possibile. Vi vedo esitare un po’ a metterle o a toglierle i bendaggi. Dite ‘mi dispiace’ molte più volte al giorno di quanto io vi dica ‘grazie’. Vedo i braccialetti di gomma che portate ai polsi o intorno allo stetoscopio. Tutti regalati dai bambini dei quali vi siete presi cura e che avete amato come se fossero vostri. Vi vedo portare le medicine a mia figlia mentre il vostro telefono squilla perchè dovete correre da un altro paziente. Di notte, quando vi mettete i guanti o la mascherina, cercate sempre di fare piano per non svegliare nessuno”.

Tumore bambini: infermieri, angeli custodi

“So che scegliete sempre i cuscini migliori per i pazienti, soprattutto se sapete che ne hanno bisogno”. Premura indispensabile per addolcire le cure, certe volte pesanti, contro il tumore bambini. “Vi vedo accarezzare la testolina calva di mia figlia. Abbracciare i parenti che hanno appena ricevuto una brutta notizia. Svolgere compiti burocratici al computer mentre tenete la manina di un bambino perchè le famiglie non sono presenti. Trascorrete almeno 12 ore della vostra giornata ad aiutare il bambino in fin di vita di qualcun altro. Entrate nelle stanze d’ospedale con il sorriso sulle labbra, a prescindere da cosa vi troverete. Anche se non è il vostro turno, vi vedo entrare a controllare Sophie, sempre e comunque”.

Tumore bambini: impossibile fare a meno degli infermieri

“Vi sedete e mi ascoltate per dieci minuti, anche se il vostro telefono squilla e avete mille cose da fare. Non potrò mai esprimere tutta la mia gratitudine. I nostri bambini non potrebbero mai fare a meno di voi. Noi genitori impazziremmo se non avessimo voi. Salvate i nostri cari e noi non potremmo mai fare a meno di voi. Un saluto, una mamma che vede tutto ciò che fate e che vi ama per questo”. Tumore bambini, un angolo dove la sensibilità umana è un valore aggiunto alle cure.

 

Commenta l

Loading...